CASCATE DA SCOPRIRE IN ABRUZZO

Luogo: 5 min

Le cascate più belle in Abruzzo che dovete scoprire 

Qual è il vostro posto speciale, dove andate a ricaricare le batterie? Lì dove sono di casa le possenti montagne, la purezza dell’acqua e la freschezza dei boschi, potrete facilmente trovare il vostro angolo di paradiso. Per noi camminare nel silenzio dei boschi e lasciarsi stupire dallo scrosciare delle cascate è il modo migliore per rigenerarci.
Le cascate sono delle vere meraviglie che ci incantano la vista e ci fanno battere il cuore.
Avvicinarsi a una cascata è un’esperienza che coinvolge tutti i cinque sensi. Pensate che ricerche recenti ne hanno dimostrato l’effetto profondamente rilassante sul corpo e sulla mente. Provare per credere, in ogni stagione.
L’Abruzzo è attraversato da molti fiumi e corsi d’acqua che danno vita a cascate e laghetti, tutti da scoprire con escursioni e attività sportive decisamente divertenti.
Lasciatevi guidare in una natura primordiale, tra cascate cristalline e passaggi scavati nella roccia, ricchi di fascino.
Ognuna delle cascate che vi invitiamo ad ammirare almeno una volta nella vita, incanta per le sue spettacolari caratteristiche e peculiarità; vediamole insieme!

Cascate del Verde

Partiamo con un grande classico: le Cascate del Verde.
Qui, il torrente Rio Verde fa un triplo salto complessivo di circa 200 metri, dando vita ad una cascata naturale tra le più alte dell’Appennino.
Attraverso un sentiero è possibile ammirare la sua bellezza, proprio qui è stato costruito un balconcino che permette di vedere bene il salto e godersi tutto lo spettacolo. Ammirare e fotografare questi tre salti di acqua è un’occasione per concedersi una rilassante passeggiata tra boschi e percorsi naturalistici.

Leggete anche: Guida alle Cascate del Verde di Borrello


Cascata del Vitello d’Oro

Cascata Vitella d'oro

 

Ubicata ai piedi del Gran Sasso, nel comune di Farindola, scorre  la spettacolare cascata, alta 28 metri, che si getta ad alimentare il fiume Tavo.
Considerata tra le cascate più suggestive d’Abruzzo, è una meta ideale per una piacevole escursione. Il periodo migliore per visitarla è l’inizio dell’estate quando il flusso d’acqua è massimo per via dello scioglimento delle nevi.
La Cascata può essere raggiunta facilmente a piedi, attraverso vari sentieri.
Il paesaggio circostante è caratterizzato dalla stretta Val d’Angri che offre magnifici scorci e panorami mozzafiato. E la presenza di molteplici sentieri naturali vi permetterà di scoprire il territorio attraverso numerose attività outdoor.
Il luogo risulta essere di grande interesse naturalistico, in quanto ospita l’area faunistica del camoscio d’Abruzzo e quella del geotritone italico, entrambe specie endemiche a rischio.

Leggete anche: Un weekend a Farindola


Cascata di San Giovanni

Anche questa è una vera perla.
La cascata nasce all’interno del Parco Nazionale della Maiella e per ammirarla bisogna intraprendere un percorso escursionistico a piedi, che parte in località Bocca di Valle. Il sentiero dura circa 3 ore tra andata e ritorno e non è tra i più agevoli da intraprendere. Ma vale la pena affrontarlo per godere del magnifico spettacolo che si apre ai nostri occhi: una natura incontaminata che dona pace e armonia.

Leggete anche: Escursione alla scoperta della Cascata di San Giovanni


Cascata del Linaro

Cascata del Linaro - Pennapiedimonte
Cascata del Linaro – Pennapiedimonte
La cascata del Linaro si trova nel Parco Nazionale della Maiella ed è raggiungibile con un’escursione da Pennapiedimonte, più precisamente in località Balzolo. Il percorso attraversa gallerie scavate nella pietra, boschi e spazi aperti. Si incontrano grotte pastorali, pareti rocciose e suggestivi affacci sui profondi canyon. Per chi non teme la fatica da qui è possibile percorrere i sentieri che portano ai rifugi “Peschioli” e “Pomilio”.
E’ la meta perfetta per gli appassionati di fotografia, con numerosi spunti e scorci emozionanti, oltre a punti comodi di osservazione, per la realizzazione degli scatti.

Leggete anche: Pennapiedimonte: tradizioni, canyons e cascate


Cascata di Casanova

Se cercate un luogo dove rilassarvi e godere di un fantastico panorama immerso nella natura, tra le 5 più belle cascate in Abruzzo vi consigliamo quella di Casanova. Si trova In località Casanova di Cortino sui Monti della Laga e offre ai visitatori uno scenario davvero incantato. Si raggiunge con un comodo sentiero nel bosco, in un contrasto di colori che si intreccia con il suono imponente del torrente, obbligando a tacere ed ascoltare. Dopo quaranta minuti di camminata, facendo attenzione nell’ultimo tratto, si arriva al cospetto della cascata. Un salto d’acqua di poco più di 20 metri che si tuffa in un piccolo lago.
Con il naso all’insù non scrutiamo solo gli scorci selvaggi ma anche la sua imponenza.

Leggete anche: La Cascata di Casanova di Cortino e tanto altro…


Cascate delle Ninfe e delle Tre Cannelle

Cascata La Camosciara

Concludiamo questo nostro viaggio con una cascata un po’ più piccola rispetto alle altre raccontate finora ma sicuramente non meno bella. Scalette, ponticelli di legno e una passeggiata tra i boschi adatta anche ai bambini può diventare l’occasione per una bella gita in famiglia, in una delle riserve più famose dell’Abruzzo: la Camosciara.
Grazie al percorso delimitato da staccionate in legno, è possibile addentrarsi in questo mondo di incomparabile bellezza e respirare l’aria fresca e umida che solo una riserva naturale di questo tipo può offrire. Dopo circa 20 minuti di camminata si arriva alla cascata delle Tre Cannelle, un salto d’acqua che stupisce in ogni stagione, per suggestione e fascino.

Leggete anche:


Cascata Zompo Lo Schioppo

Qui, in un’area protetta compresa nel Comune di Morino (AQ), tra il Parco Regionale dei Monti Simbruini e il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise si trova La Riserva Naturale di Zompo lo Schioppo.  Passeggiando tra boschi secolari incontrerete una varietà floristica e faunistica tra le più ricche dell’Appennino. Il suo salto è di quasi 100 metri, e Il periodo migliore per ammirane tutta la sua potenza è sicuramente la primavera.

Leggete anche:


Cascata della Cavata

Allacciate le scarpe da trekking e preparatevi a immergervi nella bellezza della natura abruzzese! Quello per la Cascata di Fosso della Cavata è uno dei sentieri escursionistici nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Il percorso, lungo circa 15 chilometri tra andata e ritorno, è adatto a tutti e attraversa il suggestivo Bosco dei Faggi Torti, dove centinaia di faggi curvi creano un paesaggio affascinante e unico. Ma la vera star dell’escursione è la Cascata della Cavata.

Formata dalle acque di fusione dell’ampio anfiteatro est di Pizzo di Moscio, la Cascata della Cavata offre uno spettacolo unico con i suoi salti strepitosi. È una delle più belle cascate dell’Abruzzo, con acque cristalline che scendono tra rocce e vegetazione lussureggiante. La potenza e la bellezza della cascata lasciano senza fiato, e l’area circostante è perfetta per una pausa rilassante immersi nella natura.

Se amate la natura e le cascate, la Cascata della Cavata è una tappa imperdibile durante le vostre avventure in Abruzzo. Buon trekking a tutti!


Precedente
PONTE DELL’IMMACOLATA IN ABRUZZO
CASCATE DA SCOPRIRE IN ABRUZZO

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy