CICERONI PER UN GIORNO A LANCIANO

Luogo: 5 min

COSA VEDERE A LANCIANO

Tra le tante esperienze da fare e i tanti posti da visitare in Abruzzo, oggi vogliamo parlarvi della nostra amata città: Lanciano.
Vi descriviamo Lanciano come è solita essere definita dai LANCIANESI: “BOMME E CAMPANE…ECCHE LANCIANE
Questo modo di dire deriva dal fatto che durante le Feste di Settembre, ma non solo (ogni occasione è quella buona…) si sparino i “Botti (le bombe)” e che le campane siano il leitmotiv di alcune delle tradizioni più sentite “LA SQUILLA”, la fiera di Sant’ Egidio.
Ci sembrerà strano calarci nelle vesti di guide ma sarà altrettanto bello guardare angoli e dettagli con occhi diversi, quelli dei turisti.
Lanciano: città d’arte e borgo dei Miracoli, è una città medievale che si innalza tra la Majella e il mare.
Il nostro giro inizia da Piazza Plebiscito con la Cattedrale della Madonna del Ponte: qui imperdibile il percorso archeologico sotterraneo.
Il centro storico di Lanciano ha 4 antichi quartieri che sorgono su tre colli: Erminio, Pietroso e Selva che confluiscono proprio in Piazza Plebiscito.

I QUATTRO ANTICHI QUARTIERI DI LANCIANO 

Tutti meritano una visita approfondita e rigorosamente a piedi.
Il cuore della città è fatto di riti, di tradizioni, di memorie che possiamo scoprire solo passeggiando tra i vicoli e le piazzette.

QUARTIERE LANCIANOVECCHIA

Da Piazza Plebiscito saliamo in Via dei Frentani, nel quartiere più antico: quello di Lancianovecchia.
Monumenti da visitare nel quartiere Lancianovecchia
Qui vi sono alcuni monumenti degni di visita: il Teatro Fedele Fenaroli, la torre campanaria di San Giovanni, che dall’alto regala una vista su tutto il centro storico, palazzi antichi e le Botteghe medievali.
Di maggiore interesse sono le chiese di Sant’Agostino e di San Biagio, la più antica della città.
Qualche passo dopo troviamo la Porta di San Biagio, oggi l’unica superstite delle 9 porte medievali di accesso alla città.
Da qui ci si può concedere una passeggiata lungo Via dei Bastioni che regala una bellissima vista sulla Cattedrale.
Infatti da questa angolazione si riesce a vedere perfettamente come la chiesa poggi del tutto sul Ponte Diocleziano fatto costruire dallo stesso Imperatore nel III sec d.C.
Arriviamo di nuovo in Piazza Plebiscito. Si, perché da qui partono le strade che ci conducono ai 4 quartieri: è veramente semplice e divertente visitare Lanciano.

QUARTIERE BORGO e il Miracolo Eucaristico

A circa 20 passi dalla Cattedrale si trova la Chiesa di San Francesco, dove è conservato il Miracolo Eucaristico.
Pellegrini provenienti da tutto il mondo vengono qui per vedere con i loro occhi la testimonianza del più antico miracolo della storia della cristianità, verificatosi nell’ VIII secolo.
Qui vi è l’accesso al percorso sotterraneo Archeologico che conserva nei locali della Chiesa di San Legonziano bellissimi affreschi cinquecenteschi, raffiguranti episodi dell’Apocalisse. E’ sempre molto suggestivo questo percorso, anche per noi che lo conosciamo già.
Monumenti da visitare nel quartiere Borgo
Dopo essersi riempiti gli occhi con le raffinatezze dell’arte ci si può ricaricare concedendosi una piccola pausa nella monumentale Fonte del Borgo: un’oasi verde al di sotto del livello stradale. La fontana è ancora funzionante e l’acqua sorgiva la si può vedere sgorgare dai sei mascheroni di pietra.
Nel quartiere Borgo possiamo ancora ammirare il Torrione Aragonese.
Scendiamo lungo Corso Roma e tra antiche botteghe e chiese importanti come Santa Lucia e Santa Chiara, arriviamo di nuovo in Piazza Plebiscito. Ora ci spostiamo sul terzo colle di Lanciano: colle Selva.
Lanciano

QUARTIERE CIVITANOVA

La Chiesa di Santa Maria Maggiore
Percorrendo la Salita dei Gradoni, detta delle 100 scale, arriviamo alla Chiesa di Santa Maria Maggiore, fondata nel 1227. Precisamente il 1° settembre, il vescovo teatino Bartolomeo pose la prima pietra della nuova chiesa di S. Maria di Civitanova (che poi si chiamerà Santa Maria Maggiore), sul sito di una più antica chiesa romanica, di cui restano importanti resti.
Con la sua magnifica facciata gotica e i suoi due rosoni, uno dei quali di epoca rinascimentale, è il gioiello architettonico della città.
La chiesa non dista molto dalle Torri Montanare le quali si ergono ancora oggi a testimonianza delle imponenti fortificazioni che aveva la città nel passato.
Monumenti da visitare nel quartiere Civitanova
Nel quartiere di Civitanova è possibile ammirare ancora chiese, magari minori, ma straordinarie a modo loro, la Fontana di Civitanova, dove una volta le donne si recavano a lavare i panni e ad attingere acqua da bere, trasportata con le tipiche “conche” di rame.
Da non perdere una visita alla Casa Museo F. Spoltore e al Museo Diocesano: uno dei musei di arte sacra più importanti della regione.
Questa visita ha sorpreso anche noi, vi sembrerà strano ma non sapevamo di avere un tesoro simile vicino casa.
In una superficie di 1000 metri quadrati sono esposti dipinti, sculture, paramenti sacri, oreficerie di inestimabile valore e bellezza. Il museo è un modo affascinante di trascorrere un pomeriggio tra storia e cultura in famiglia.
Adesso vi meritate una pausa.
Nella piazza di fronte al museo, denominata Largo dell’Appello, troverete comode panchine e una vista strepitosa sulla Majella. Qui non dimenticate di visitare la Chiesa di Santa Giovina e il Parco della Musica.

QUARTIERE SACCA

Si riparte per una passeggiata tra le strette vie, tra case dai colori vivaci tutte attaccate tra loro, portali storici e tante curiosità. Il quartiere, sarebbe sorto intorno al 1191 per accogliere ottanta famiglie di ebrei riammessi a Lanciano per ordine del Giustiziere d’Abruzzo con l’obbligo di abitare in un solo quartiere, di portare una fascia gialla di riconoscimento e con il divieto di uscire di notte.
Monumenti da visitare nel quartiere Sacca
Nel quartiere vi suggeriamo una visita alle chiese di San Nicola e San Rocco, al Ponte dell’Ammazzo
Uscendo dal cuore del centro storico non può mancare una passeggiata sul Corso principale e poi lungo i Viali, addentrandosi nella quiete della Villa Comunale.

LUOGHI DI INTERESSE A LANCIANO

Polo Museale Santo Spirito

Il Monastero di Santo Spirito è tra gli edifici più antichi della città. Oggi noto come “Polo Museale Santo Spirito”, ospita il Museo Archeologico, due sale espositive per mostre temporanee e una sala convegni adibita a manifestazioni ed eventi culturali.

LE MANIFESTAZIONI A LANCIANO

La città mantiene vivo il ricordo della sua storia attraverso numerosi eventi durante tutto l’anno. Tra i più importanti vi è la rievocazione storica dell’investitura de “Il Mastrogiurato”, il rito del Giovedì Santo con la processione degli “incappucciati”, la Festa di Sant’Egidio, il Dono, la Nottata e le Feste di Settembre, la Squilla.
Noi Lanciano la vediamo con occhi speciali ma sono certa che vi innamorerete anche voi del fascino fuori dal tempo del centro storico di questa città, dove si mangia (e si beve) straordinariamente bene!
A due passi dal mare e a due in più dalla montagna…

Per scoprire altre curiosità su Lanciano leggete qui: Lanciano che non sai con il FAI 

DOVE DORMIRE A LANCIANO

Se vi piace l’idea di soggiornare nel cuore del centro storico, in un posto speciale, vi aspettiamo nel nostro Bed & Breakfast “La Finestra Sui Tetti”


Video alla scoperta di Lanciano


Precedente
ALLA SCOPERTA DI PACENTRO TRA EVENTI E TRADIZIONI
CICERONI PER UN GIORNO A LANCIANO

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy