QUATTRO PASSI E UNA PAGAIATA ALLA SCOPERTA DI CAPESTRANO E DINTORNI

Luogo: 2 min 227 Visualizzazioni

Siamo nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sull’Altopiano di Navelli, dove in lontananza, arroccato su una altura, scorgiamo il borgo medievale di Capestrano.

CAPESTRANO E IL CASTELLO PICCOLOMINI

Castello Piccolomini
Castello Piccolomini
Castello Piccolomini
Non era in programma questa visita ma Cloè e Isabel restano incantate dal castello che si innalza maestoso sul paese.
Circondato da vigneti e campi di grano, il paese custodisce appunto, un bellissimo maniero: il Castello Piccolomini, che prende il nome dai feudatari che lo edificarono nel Quattrocento.
Attualmente è sede del Comune e ospita un piccolo museo di storia militare, curato da un signore del luogo, che ci ha raccontato alcune notizie storiche su Capestrano e il suo antico castello.

IL “GUERRIERO DI CAPESTRANO”

Questo borgo, tuttavia, è conosciuto per aver dato il nome all’opera più monumentale dell’arte Italica: il celebre “Guerriero di Capestrano”.
Una misteriosa statua, in marmo e pietra, alta più di 2 metri e con un ampio elmo circolare, che rappresenta un capo guerriero divinizzato, ritratto in piedi.
La statua del Guerriero di Capestrano, oggi simbolo dell’Abruzzo e della sua affascinante storia millenaria, attualmente è conservata presso il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo a Chieti.
Il suo ritrovamento nel 1934, è avvenuto casualmente, in località “Cinericcio” , nei pressi delle vicine sorgenti del Tirino, da parte di Michele Castagna, un contadino intento a lavorare la terra.

Prendete un castello che sembra uscito da un libro di fiabe, fateci scorrere un pò di storia, aggiungete il verde delle montagne, chiese medievali nascoste, laghetti e immense praterie e vi ritroverete avvolti da un’atmosfera piacevole che diventa quasi magica durante le escursioni in questi luoghi…

IN CANOA SUL TIRINO

In canoa sul Tirino
In canoa sul Tirino
Noi abbiamo deciso di viverne una speciale con la Cooperativa Il Bosso.
Abbiamo pagaiato nella Valle del Tirino, sul fiume definito il più limpido e pulito d’Europa.
Venite a provare quest’emozionante escursione in canoa, guardando il fiume da un’insolita prospettiva.
Dopo una brevissima lezione teorica, una spiegazione sul territorio e la fornitura di giubbotto di salvataggio e pagaia, ci si addentra, accompagnati da esperti istruttori, lungo il corso del fiume.

Nuove emozioni, in mezzo al silenzio della natura, alla scoperta di angoli inesplorati e con la possibilità di assaporare l’atmosfera del paesaggio che vi circonda.

In canoa sul Tirino
In canoa sul Tirino
In canoa sul Tirino
Un fiume splendido e incontaminato che, con le sue acque trasparenti e cristalline, è l’habitat naturale di diverse specie di notevole pregio naturalistico. Sull’acqua si possono incontrare gruppi di germani reali nuotare, e ogni tanto, se siete fortunati, potrete vedere folaghe tuffarsi in cerca di cibo. Sul fondo del fiume poi, le numerose piante acquatiche formano una sorta di foresta incantata fuori dal tempo.

Esperienza incredibile e super sicura.

SCOPRI ALTRE PROPOSTE:

POSTI SEGRETI E LUOGHI MAGICI A NAVELLI E DINTORNI

 

ALLA SCOPERTA DEI CASTELLI D’ABRUZZO 2^PARTE

SEI ALLA RICERCA DI CONSIGLI SULL’ABRUZZO?

Scrivici: ingiroapiunonposso@gmail.com

Precedente
TRA SENTIERI, STORIA E BORGHI
QUATTRO PASSI E UNA PAGAIATA ALLA SCOPERTA DI CAPESTRANO E DINTORNI