LE LEGGENDE DEL CASTELLO DI ROCCASCALEGNA

Luogo: 3 min 1142 Visualizzazioni
Per la nostra gita fuori porta qualche domenica fa abbiamo scelto di riscoprire le leggende del castello di Roccascalegna.
Vi abbiamo già parlato di questo forte meraviglioso ma è talmente bello che merita un racconto tutto suo.

Esistono luoghi speciali, che vanno vissuti, respirati, sentiti e noi l’abbiamo fatto.

In cima, più in cima che non si può, svetta uno dei castelli più fotografati d’Abruzzo e non solo.
Ha una cornice da cartolina perfetta.

Le leggende del castello

Castello di Roccascalegna
Castello di Roccascalegna
Castello di Roccascalegna
Una leggenda narra che, anni ed anni or sono, ai piedi della Majella vivessero le fate, che, a seconda dei casi distribuivano doni e punizioni.
Queste donne dai poteri magici, come vuole la tradizione, volavano dalla loro grotta su tutti i paesini della Majella, finanche a Roccascalegna.
Un brutto giorno però, gli Dei si arrabbiarono con loro e le vollero punire facendo franare la montagna.
Le fate non potendo più tornare alla loro grotta, vagarono senza meta in giro per il mondo fino ai giorni nostri.
A Roccascalegna le fate venivano chiamate “stregheun”.
Tante leggende si intrecciano su Roccascalegna anche se la più famosa è sicuramente legata al barone “Corvo de Corvis”.
Durante le notti invernali, quando il vento spira forte e la neve ricopre le merlature del castello, con tanta immaginazione, si riuscirebbe ad udire il fantasma del barone che vaga senza sosta.
Castello di Roccascalegna
Castello di Roccascalegna
Castello di Roccascalegna

Ma le narrazioni sul castello non sono solo così terribili…

Vi è una torre, a guardia del maniero costruito tra il 1200 e il 1400, che si chiama “Torre del Forno”, dove si cuoceva il pane; la Torre di Guardia, dalla quale ammiriamo un fantastico panorama, e poi…
La “Torre del Cuore” , chiamata così grazie ad un bassorilievo scultoreo a forma di cuore.
Per saperne di più guarda la nostra visita guidata al Castello, scoprirai tante curiosità…


Leggi anche: Alla scoperta dei castelli d’Abruzzo 1^ parte.  


Dove mangiare a Roccascalegna: i nostri consigli

Ristorante Civico20

Qui, proprio nel centro storico, a due passi dal Castello c’è il Ristorante Civico20: un angolo di sapori ottimo per pranzi e cene. L’ambiente è curato ed accogliente.

Ristorante Civico20

Tradizione, rispetto per la stagionalità, prodotti del territorio e qualità delle materie prime si incontrano nei piatti preparati dallo chef Vanni Mattucci.

Nicola, il proprietario, ama scovare i prodotti migliori e le aziende agricole che condividono la loro passione per la qualità e il sano mangiare.

Ristorante Civico20

Non mancano mai il pane fatto in casa e le verdure dell’orto che ci hanno accompagnato in un viaggio di riscoperta delle cose semplici e genuine. I vini, incluso quello della casa, sono rigorosamente abruzzesi e provengono da cantine impegnate nel ripristino di antichi vitigni che producono qualità autoctone, proponendo anche versioni biologiche.

Ristorante Civico20

Presso Civico 20 è possibile trovare proposte di menu vegetariani e senza glutine. Pensate che il ristorante propone persino un menù 100% vegano abruzzese. Tra i piatti che potrete gustare tante prelibatezze come:

  • le sagne a pezz’ fatte a mano con cicorietta, fave e noci;
  • Pizz’ e foje: il piatto tradizionale contadino a base di verdure di campagna stagionali con pizza di mais;
  • la pasta alla chitarra con il sugo della nonna a base di ragù all’abruzzese (con 3 tipi di carni).

Ristorante Civico20


Scopri anche:


 

Condividi